Determinazione dell'acido lattico nei Prodotti Lattiero Caseari

CDR FoodLab per le analisi chimiche del latte e deiderivati per il controllo di qualità e il controllo di processoL’acido lattico è il prodotto della fermentazione del lattosio ad opera principalmente dell’attività microbica. La sua concentrazione è correlata alla carica batterica totale e può essere un utile indicatore del buon stato di conservazione dell’alimento. Inoltre, il trattamento termico ad alte temperature, esempio nel latte UHT, abbatte la carica microbica ma non altera la concentrazione dell’acido lattico che perciò diviene un indicatore della “storia” del prodotto. Il test può essere eseguito anche sui derivati in polvere (siero, latte, additivi) dopo ricostituzione in acqua.

Strumenti di analisi per acido lattico su latte e prodotti caseari

 CDR FoodLab Touch - le analisi chimiche sugli ovoprodottiCDR FOODLAB TOUCHCDR FoodLab Junior - le analisi chimiche sugli ovoprodottiCDR FOODLAB JUNIOR
AnalisiLattosio
Urea
Acido lattico
Fosfatasi alcalina
e-Fruttosil lisina (Furosina)
Ammoniaca
Cloruri
Perossidasi
Acqua Ossigenata
Acidità
Perossidi
Pannello di analisi configurabile
Analisi simultanee163
Possibilità di eseguire più analisi sullo stesso campionesi

Metodica

Analisi di tipo End Point
Tempo di analisi: 8 minuti
Sono possibili sessioni di analisi con più campioni fino ad un massimo di 16.
Possibilità di calibrazione allineando il test a valori di riferimento.

Principio del test

Ac.L-Lattico + der. Fenolico Reazione acido L-lattico latte chinoneimina + H2O

L’acido L-Lattico viene ossidato per via enzimatica a piruvato con la conseguente produzione di H2O2, che in presenza di perossidasi e di un derivato fenolico, forma un complesso colorato la cui intensità, letta in end-point a 545nm, è direttamente proporzionale alla concentrazione di acido L-lattico nel campione.

Prove Comparative

Prove comparative su campioni di latte intero tra la metodica di riferimento e il metodo CDR FoodLab, eseguite in una primaria azienda di produzione del latte, hanno confermato un ottimo allineamento tra i due sistemi.

Analisi acido lattico nel latte con il metodo di analisi FoodLab: curva di correlazione con il metodo di riferimento

Kit dei Reagenti

I reagenti sono confezionati in buste di alluminio contenenti 10 provette utili per eseguire 10 analisi. Questa è la minima confezione che consente un utilizzo dei sistemi CDR anche a coloro che hanno necessità di effettuare poche analisi, senza quindi sprecare reagenti. Sono disponibili anche confezioni da 100 test, comunque confezionati in 10 buste da 10 provette contenenti il reagente.

Codice *300076: 20 test.

Codice *300075: 100 test (10 buste da 10 test)

 

Trattamento – Volume del Campione – Range di Misura

Campione
Campioni tal quale: latte.
Campioni diluiti: yogurt.
Campioni omogeneizzati in soluzione di soda diluita: formaggi, mozzarella, ricotta.

AnalisiRange di misuraVolume campioneRisoluzioneRipetibilità
Ac lattico latte2 – 250 ppm100 µL1 ppm5 ppm
Ac lattico panna1,5 – 150 ppm100 µL1 ppm3 ppm
Ac lattico ricotta0,02 – 0,43 g/100g50 µL0,01 g/100g0,03 g/100g
Ac lattico mozzarella0,1 – 1,5 g/100g100 µL0,1 g/100g0,05 g/100g
Ac lattico yogurt0,01 – 1,75 g/100g100 µL0,01 g/100g0,05 g/100g

Reagenti sviluppati da CDR S.r.l Qualità certificata ISO 9001 ed. 2008

 

 

 

Clicca qui per maggiori informazioni su CDR FoodLab per analisi dell’acido lattico: Affidabile, rapido e semplice da usare – risultati conformi ai metodi di riferimento

Acido L-lattico was last modified: dicembre 19th, 2016 by CDR s.r.l.