Determinazione del pH nel sidro

CDR CiderLab strumento di analisi del sidro per il controllo di qualità del processo produttivo
Con WineLab Touch si determina il pH nel vino con un metodo colorimetrico i cui risultati sono correlati a quelli del metodo OIV basato su una misura di tipo elettrochimico.

Il metodo WineLab Touch quindi, non impiegando alcuna sonda, non necessita di manutenzione né di calibrazioni.

Strumenti di Analisi del sidro CDR CiderLab

Gli strumenti sono forniti pre-calibrato e pronto all’uso.
I risultati sono espressi in accordo al metodo di riferimento.
In ogni caso è possibile standardizzare il sistema utilizzando campioni a titolo noto.
I Reagenti hanno durata 12 mesi.
Le metodiche sono semplici: non serve un laboratorio attrezzato o personale specializzato.

 

 CDR CiderLab Versione Touch per analisi del sidroCDR CiderLab TOUCHCDR CiderLab Versione Junior per analisi del sidroCDR CiderLab JUNIOR
AnalisiAcido Lattico
Acido Malico
Fermentazione malolattica
Zuccheri Fermentescibili
Acidità Totale
Acido Acetico
Analisi Intensità del colore e tonalità
Anidride Solforosa Libera
Anidride Solforosa Totale
Antociani
Azoto Prontamente Assimilabile (APA)
Catechine
Glicerolo
Indice polifenoli totali (IPT)
pH
Polifenoli Totali (Folin Ciocalteu)
Rame
Acetaldeide
Acido Gluconico 
 pannello di analisi configurabile
Analisi simultanee163
Possibilità di eseguire più analisi sullo stesso campionesi

 

Metodica

Analisi di tipo End Point.
Tempo di analisi: singolo test 1 minuti 80 Test/Ora.
Sono possibili sessioni di analisi con più campioni fino ad un massimo di 16.
Possibilità di calibrazione allineando il test a valori di riferimento.

Curva di Calibrazione

La curva di calibrazione dello strumento CDR CiderLab per l’analisi del pH nel vino, effettuata rispetto alla metodica di riferimento, ha confermato un’ottima linearità del sistema su tutto il range di misura.

Curva di calibrazione con il metodo di riferimento dell'analisi del pH nel vino

 

Kit Reagenti

I reagenti sono confezionati in buste di alluminio contenenti 10 provette utili per eseguire 10 analisi. Questa è la minima confezione che consente un utilizzo dei sistemi CDR anche a coloro che hanno necessità di effettuare poche analisi, senza quindi sprecare reagenti. Sono disponibili anche confezioni da 100 test, comunque confezionati in 10 buste da 10 provette contenenti il reagente.

Codice *300310: 10 test.

Codice *300305: 100 test (10 buste da 10 test)

I Reagenti hanno durata 6 mesi

Principio del test

Il valore del pH è legato alla natura e al grado di dissociazione degli acidi presenti nel vino. Tale parametro subisce variazioni sia nella fase di vinificazione che in quella di conservazione. Generalmente il valore del pH del vino oscilla tra 3,00 – 4,00. Non è fissato alcun limite legale.

Il pH viene determinato mediante una reazione acido-base colorimetrica in cui un derivato fenolico, per aggiunta del vino, subisce una decolorazione. L’entità di questa decolorazione, misurata a 630nm, è correlata al pH del campione.

Trattamento – Volume del Campione – Range di Misura

 

Utilizzare il vino tal quale.

AnalisiRange di misura
(g/L di acido acetico)
Volume campioneRisoluzione
(g/L di acido acetico)
AccuratezzaRipetibilità
pH3,00 – 4,0050 µL di vino0,01+/- 5%0,02

Reagenti sviluppati da CDR S.r.l. Sistema Qualità Certificata ISO 9001 ed. 2008

 

 

 

Clicca qui per maggiori informazioni su CDR CiderLab per analisi del pH nel vino: Affidabile, rapido e semplice da usare – risultati conformi ai metodi di riferimento

pH was last modified: ottobre 4th, 2016 by CDR s.r.l.