Analisi dell'p-Anisidina in oli e grassi

CDR FoodLab il sistema di analisi di oli e grassi per il controllo di qualità e il controllo di processo in laboratorio e sulla linea di produzioneIl Il valore di p-Anisidina è usato per valutare l’ossidazione secondaria delle sostanze grasse ed è correlato con la presenza di aldeidi e chetoni, responsabili dell’odore e del gusto di rancido. Quindi il valore di Anisidina indica la “storia ossidativa” di un olio o di un grasso. Inoltre la determinazione del valore di p-Anisidina in un olio dà indicazioni sul suo deterioramento durante il processo di frittura

Il metodo CDR FoodLab® per la determinazione del valore di p-anisidina in oli e grassi semplifica la procedura ufficiale AOCS (Cd 18-90), permettendo di eseguire l’analisi in circa 2 minuti impiegando microquantità di campione tal quale (olio o grasso fuso) e un unico reattivo non tossico.

I sistemi di Analisi per determinare il valore di p-Anisidina in oli e grassi

CDRfoodlab-pipette-270Con gli strumenti di analisi della linea CDR FoodLab® è possibile determinare il valore della p-anisidina di oli e grassi di origine animale o vegetale come ad esempio: olio di palma, olio estratto dalla frutta secca a guscio o semi, olio di pesce, olio di frittura o cottura e olio estratto da prodotti finiti, come ad esempio prodotti da forno, snack, creme spalmabili, alimenti fritti e farine.

 

  CDR FOODLAB® CDR PALMOILTESTER
Matrici alimentari Oli e Grassi animali e vegetali Olio di palma
Analisi Acidità
Perossidi
p-Anisidina
Saponi
Acidità
Perossidi
Numero di iodio
DOBI
Beta carotene

Metodica della Analisi della p-anisidina in oli e grassi

Analisi di tipo Cinetica
Tempo di analisi: 2 minuti – Test/Ora: 40
Possibilità di calibrazione allineando il test a valori di riferimento

Correlazione con i metodi di riferimento

Il laboratorio internazionale di riferimento Campden BRI ha effettuato prove comparative tra il metodo CDR FoodLab® per la determinazione della p-anisidina in oli e grassi e il metodo Campden BRI (Campden BRI Method TES-AC-360): il coefficiente di correlazione ottenuto è R2 = 0.9942, valore che indica che la correlazione tra i due metodi è molto buona.

Confronto del metodo di analisi dell'anisidina sui grassi: CDR FoodLab e metodo Campden BRI (Campden BRI Method TES-AC-360)

Principio del test

Le aldeidi, derivanti dalla ossidazione secondaria delle sostanze grasse, reagiscono con la p-anisidina determinando un assorbimento misurabile a 366 nm. Il valore di p-Anisidina viene espresso come AnV (Anisidine value).

Trattamento del Campione

Olio: prelevare tal quale ( olio di oliva, di semi, di nocciole, ecc.).
Grasso solido: fondere a bagnomaria prima del prelievo ( grassi animali, olio di palma, ecc.).
Grassi estraibili: seguendo la metodica messa a punto dal laboratorio Chimico CDR, si può estrarre la parte grassa da burro, panna, margarina, semilavorati, frutta secca a guscio, farine ecc. in modo semplice e senza l’impiego di solventi tossici.

Range di misura

Range di misura
AnV
Risoluzione
AnV
Accuratezza Ripetibilità
0,5 – 100 0,1 +/- 5% 0,5 AnV

Kit dei Reagenti

I reagenti sono confezionati in buste di alluminio contenenti 10 provette ciascuna, utili per eseguire 10 analisi. Questa è la confezione minima, che consente di utilizzare i sistemi CDR anche a coloro che hanno necessità di effettuare poche analisi, senza quindi sprecare reagenti. Sono disponibili anche confezioni da 100 test, confezionati in 10 buste da 10 provette ciascuna.

Codice *300503: 10 test.

Codice *300500: 100 test (10 buste da 10 test)

Reagents developed by CDR S.r.l - Quality System Certified ISO 9001 Ed. 2015 - Certificate n. 9115

 CDR FoodLab sistema di analisi su alimenti e bevande CDR FOODLAB® CDR PALMOILTESTER
Matrici alimentari Oli e Grassi animali e vegetali Olio di palma
Analisi Acidità
Perossidi
p-Anisidina
Saponi
Acidità
Perossidi
Numero di iodio
DOBI
Beta carotene

« back

Invia la richiesta

Con i sistemi CDR fai le analisi in autonomia

Non ci vogliono né un tecnico né le attrezzature di un laboratorio specializzato per utilizzarlo: CDR Foodlab semplifica le procedure tradizionali di analisi, garantendo standard di accuratezza in linea con i metodi di riferimento.

Kit analitico

I sistemi di analisi CDR FoodLab impiegano reagenti forniti già infialati in provette monouso messi a punto dai laboratori CDR per la specifica applicazione che insieme alle procedure analitiche consentono di:

  • rendere la preparazione del campione assente o molto facile e veloce
  • rendere le metodiche analitiche molto rapide e semplici
  • eliminare la necessità di procedure di calibrazione

I reagenti sono confezionati in buste di alluminio contenenti 10 provette utili per eseguire 10 analisi.

Sono disponibili anche confezioni da 100 test composte da 10 confezioni da 10 provette.

Pochi passaggi bastano per avere già il risultato

Ti saranno sufficienti pochi passaggi per eseguire i test in modo autonomo e rapido. Il sistema comprende sia l’analizzatore a tecnologia fotometrica sia i reagenti pronti all’uso, sviluppati da CDR a bassa tossicità.

CDR Foodlab conviene anche perché non richiede l’uso di materiali costosi, azzera i costi di manutenzione, quelli di assistenza e di calibrazione.
Scopri come lavora