Determinazione dei Polifenoli totali nell'olio di oliva - Indice di stabilità

CDR OxiTester sistema di analisi dell'olio di oliva rapido semplice e affidabile in frantoio in oleificio nell'acquisto La determinazione dei polifenoli totali con i sistemi CDR FoodLab utilizza un metodo colorimetrico nel visibile ben correlato con il metodo di riferimento COI/T.20/Doc. n. 29: 2009.

Mentre il metodo di riferimento è alquanto lungo e laborioso, necessita di reagenti chimici anche pericolosi, vario materiale da laboratorio e apparecchiature complesse come il cromatografo liquido ad alta risoluzione (HPLC), il metodo CDR FoodLab è semplice e veloce, bastano 5 minuti,  non è necessario avere un laboratorio né avere esperienza nelle analisi chimiche, i reagenti impiegati sono a bassa tossicità.

Inoltre con i sistemi CDR FoodLab è possibile determinare la stabilità ossidativa dell’olio di oliva in modo indiretto attraverso l’analisi dei Polifenoli Totali

Come dimostrato dallo studio dell’Università di Atene e pubblicato su un’importante rivista scientifica, il metodo CDR OxiTester è una valida alternativa al metodo di riferimento Rancimat, ma il metodo CDR fornisce i risultati in tempi estremamente ridotti.

I sistemi di Analisi dei polifenoli totali/indice di stabilità nell’olio

CDR OxiTester sistema di analisi rapido semplice e affidabile per analisi dell'olio di olivaSi può determinare la quantità di polifenoli totali nell’olio di oliva e l’indice di stabilità ossidativa con i seguenti strumenti della linea CDR FooodLab: CDR OxiTester per analisi su olio di oliiva in freantoio, CDR FoodLab per analisi su oli e grassi di origine animale e vegetale

 CDR OXITESTERCDR FOODLAB
Matrici alimentariOlio di olivaOli e Grassi animali e vegetali
AnalisiAcidità
Perossidi
Polifenoli Totali/Indice di Stabilità Ossidativa
K270
Acidità
Perossidi
p-Anisidina
Saponi
Polifenoli Totali/Indice di Stabilità Ossidativa su olio di oliva
Numero di iodio su olio di palma

Metodica

Analisi di tipo End Point
Tempo di analisi: 5 minuti
Sono possibili sessioni di analisi con più campioni fino ad un massimo di 16. Possibilità di calibrazione allineando il test a valori di riferimento.

Correlazione con il metodo di riferimento

Il test dei Polifenoli Totali (Biofenoli) utilizzato da CDR OxiTester è stato tarato con il metodo di riferimento COI/T.20/Doc. n. 29: 2009, dal Laboratorio Chimico Merceologico di Firenze.

I risultati di Polifenoli Totali su olio d’oliva, ottenuti con il sistema CDR OxiTester, sono quindi ben correlati al metodo di riferimento

Correlazione risultati analisi polifenoli totali metodo CDR OxiTester / metodo di riferimento realizzate da COI/T.20/Doc. n. 29: 2009, dal Laboratorio Chimico Merceologico di Firenze.

Scarica il report completo del Laboratorio Chimico Merceologico di Firenze: Sistemi tecnologici per la determinazione rapida del contenuto di biofenoli in oli di oliva

Principio del test

Polifenoli + complesso colorato freccia Complesso decolorato

I Polifenoli, a contatto con un complesso colorato in soluzione alcolica, vengono ossidati e decolorano il complesso stesso. La decolorazione, misurata a 505 nm, è direttamente proporzionale alla concentrazione di polifenoli nel campione, espressa come mg/Kg di acido gallico (Lo strumento può esprimere il risultato anche in acido caffeico, contattare la CDR per la modifica necessaria.
Fattore di conversione: 1,059. Es. 100 mg/Kg di acido gallico = 105,9 mg/Kg di acido caffeico).

Kit dei Reagenti

I reagenti sono confezionati in buste di alluminio contenenti 10 provette utili per eseguire 10 analisi. Questa è la minima confezione che consente un utilizzo dei sistemi CDR anche a coloro che hanno necessità di effettuare poche analisi, senza quindi sprecare reagenti. Sono disponibili anche confezioni da 100 test, comunque confezionati in 10 buste da 10 provette contenenti il reagente.

Codice *300478: 10 test.

Codice *300475: 100 test (10 buste da 10 test)

La valutazione della qualità dell’olio extravergine: perchè è importante determinare i polifenoli

La determinazione dei polifenoli e La valutazione della qualità dell’olio extraverginele disposizioni del Regolamento n.2568/91/CEE e le sue successive modifiche sono le più restrittive in Europa. Ma se la normativa è uno strumento imprescindibile contro le contraffazioni, è chiaro che non è sufficiente da sola a chiarire il valore organolettico dell’olio. Scopri come il test dei polifenoli può, da una parte, aiutare a migliorare la definizione di qualità e, dall’altra, supportare il lavoro del comparto oleario. Scarica l’articolo La valutazione della qualità dell’olio extravergine del dott. Simone Pucci

Trattamento del Campione

Olio tal quale.

Range di Misura

 Range di misuraRisoluzioneRipetibilità
Polifenoli totali
(Biofenoli)
200 – 1000 mg/Kg tirosolo1 mg/Kg tirosolo10 mg/kg tirosolo
Indice di stabilità9 – 40 h tempo di induzione0,1 h0,3 h

 

Reagenti Sviluppati da CDR S.r.l. - Sistema Qualità Certificato ISO 2015 - numero certificato 9115

Sistemi di analisi dei polifenoli totali/indice di stabilità in olio di oliva

Verde-GrandeCDR OXITESTERCDR FOODLAB®
Matrici alimentariOlio di olivaOli e Grassi animali e vegetali
AnalisiAcidità
Perossidi
Polifenoli Totlai/Indice di Stabilità Ossidativa
K270
Acidità
Perossidi
p-Anisidina
Saponi
Polifenoli/Indice di Stabilità Ossidativa su olio di oliva
Numero di iodio su olio di palma

 

Polifenoli totali/indice di stabilità was last modified: ottobre 30th, 2018 by CDR s.r.l.