L'importanza di un corretto recupero del lievito Metodi per la determinazione della quantità di cellule vive (Viability) e della loro vitalità (Vitality)

Il riutilizzo dei lieviti richiede un’attenzione particolare per l’efficienza delle cellule recuperate, al fine di accertare la quantità di sedimento necessaria per ottenere una fermentazione adeguata al tipo di birra che si desidera produrre.
Per questo è necessario determinare il numero di cellule vive nel sedimento di lievito disponibile per il riutilizzo, ma non è abbastanza.
È importante valutare il lievito recuperato in termini di VITALITÀ.
L’analisi della vitalità indica la salute delle cellule di lievito, permettendoci di accertare fino a che punto le cellule sono in grado di nutrirsi e riprodursi in modo che la fermentazione alcolica possa avvenire.
Scopri di più sulla vitalità del lievito e quali sono i metodi per determinarla.

Read more
L'articolo WINEMAKING IN THE ERA OF CLIMATE CHANGE of Simone Bellassai, CDR WIneLab specialist, pubblicato su Wines&vines

In che modo la determinazione dell’azoto prontamente assimilabile e dell’acido gluconico influisce sulla fermentazione alcolica nel processo di vinificazione?
Per informazioni approfondite su questo tema importante, clicca e leggi WINEMAKING IN THE ERA OF CLIMATE CHANGE , l’articolo di Simone Bellassai CDR WineLab Specialist pubblicato su Wines&Vines

Read more
Inaugurazione del primo impianto industriale di produzione della birra a cavitazione-programma-200

Giovedì 24 Maggio 2018 si inaugura il primo apparato al mondo che sostituisce le tecnologie utilizzate fino ad ora per la fase di “cottura” del mosto di birra grazie alla integrazione di processi di cavitazione idrodinamica controllata.

L’industrializzazione si è fondata sulle ricerche condotte presso CNRIBIMET nell’ambito del progetto T.I.L.A. cofinanziato dalla Regione Toscana e avvalendosi anche di finanziamenti privati e del continuo supporto della società CDR S.r.l nonché sul brevetto depositato congiuntamente dal CNR e dalla società Bysea S.r.l., che hanno provveduto anche a tutelare tecnologia, metodo e prodotto per mezzo del marchio CAVIBEER.

Read more
le analisi dell'olio di oliva toscano 2017: lo studio

L’inizio della stagione era giustamente turbato da una previsione di produttività ridotta: la previsione è stata rispettata. In particolare in alcune regioni del centro Italia la produttività è stata molto scarsa, mentre a livello nazionale la produzione è risultata sotto la media, ma ha registrato un incremento rispetto alla campagna olearia precedente. E per quanto riguarda la qualità?

Read more