Approfondimenti

Molto si è fatto a livello normativo in Italia per limitare le contraffazioni dell’olio e tutelarne i parametri nutrizionali pregiati. Ma se la normativa è uno strumento imprescindibile contro le contraffazioni, è chiaro che non è sufficiente da sola a chiarire il valore organolettico dell’olio: la determinazione dei polifenoli può aiutare a migliorare la definizione di qualità oltre a supportare il lavoro del comparto oleario

La qualità dell’olio di oliva prodotto quest’anno è molto al di sotto della media registrata negli anni scorsi. Il nostro laboratorio di ricerca ha fatto l’annuale indagine analitica su campioni di olio prodotto in Toscana: ecco i risultati nel dettaglio ed un interessante studio sul rapporto tra qualità e piovosità.

Sul sistema di analisi per vino e mosto di CDR sarà adesso possibile monitorare il parametro dell’acetaldeide. Il nuovo test permetterà alle cantine di monitorare i valori di acetaldeide durante il processo di vinificazione. E’ molto utile e significativo per il trattamento della microssigenazione. Leggi la presentazione di Simone Bellassai.

Norman Harris, Technical Manager Northstar Lipids – “Le analisi con CDR FoodLab® per oli e grassi consentono di avere i risultati istantaneamente e di prendere le decisioni sull’approvazione delle partite di prodotto possono essere fatte immediatamente. Questo non succedeva quando ci affidavamo ai laboratori esterni.”

23 Dicembre 2013 – Come gli scorsi anni, il laboratorio chimico R&D di CDR ha effettuato un’indagine sulla qualità dell’olio di oliva toscano attraverso l’analisi di alcuni campioni di olio provenienti da varie province toscane. sono in particolare analizzati gli effetti della mosca olearia sulla produzione della campagna 2013. Simone Pucci, responsabile del laboratorio, illustra lo studio in questo articolo.

19 Novembre 2013 – Giampiero Cresti, direttore Olivicoltori Toscani Associati di Cerbaia V.P. (Firenze): “CDR OxiTester si presta ad essere utilizzato da chiunque, basta sia in grado di leggere! Inoltre è estremamente pratico e veloce. L’operatore deve solo attaccare la presa della corrente, seguire una semplicissima procedura di analisi ed ottiene subito i risultati”.

Il controllo dei parametri chimici dell’olio di oliva durante tutte le fasi della filiera permette di ottenere un prodotto finito di qualità. Con sistema CDR OxiTester è possibile effettuare rapidamente analisi sull’olio di oliva in ogni fase della filiera produttiva.

La stagione olearia 2012 in Toscana, nonostante il calo di produzione riscontrato in alcune zone, è stata di livello qualitativo molto elevato. La prolungata siccità estiva ha sicuramente contribuito a ridurre al minimo l’attacco di mosca olearia Come l’anno scorso, nel laboratorio di chimica CDR è stata fatta una piccola indagine sulla qualità dell’olio Toscano

Invia la richiesta