#Montalcinocamp: il tenore di anidride solforosa nel vino

Analisi chimiche del vino semplici e affidabili in cantina con CDR WineLab 15 Luglio 2013 – Grande partecipazione alla Tavola Rotonda di giovedì scorso presso le Cantine di Montalcino, nell’incantevole cornice del borgo toscano.

La documentazione rilasciata da CDRWienLab e Laffort alla Tavola Rotonda di Montalcino sulla vinificazione e l'anidride solforosa nel vinoIl programma prevedeva due interventi e #Montalcinocamp era l’hashtag che abbiamo creato per chiunque fosse interessato a seguire il dibattito su Twitter.

L’iniziativa, organizzata da Vinifera Nieri Enologia, ha suscitato l’interesse di enologi e produttori di vino.

Filo conduttore del dibattito è stata l’anidride solforosa (SO2).

Nel primo intervento, Antonio Grazietti, area tecnica Laffort, ha illustrato una ricerca sperimentale condotta da Laffort in relazione alla predisposizione di un vino a combinare anidride solforosa. Lo studio realizzato al fine di ottenere un vino a ridotto contenuto di solfiti, ma di qualità alta, si lega all’elaborazione di un nuovo indice puramente analitico, TL50 (mg/L), che misura proprio questa predisposizione a parità di tutte le altre condizioni e in modo il più possibile standardizzato.

Per i particolari relativi all’intervento di Grazietti rimandiamo al Laffort-info Numero 88 – Maggio Giugno 2013: “Vini a ridotto tenore di anidride solforosa: mito o realtà?“.

Si è parlato inevitabilmente anche dei livelli di anidride solforosa nel vino e dei lieviti coinvolti nel processo della vinificazione. Argomenti che sono stati al centro del mio intervento di presentazione del sistema di analisi del vino CDR WineLab®

È da sottolineare che CDR WineLab® potrebbe essere impiegato anche per la determinazione del nuovo parametro TL50 studiato da Laffort, perché permette una sessione rapida di analisi di SO2 libera e totale, operazione indispensabile per la determinazione del nuovo indice.

Le analisi del vino con WineLab presentati da Simone Bellassai

Ho illustrato inoltre le funzioni e le potenzialità analitiche di CDR WineLab®, parlando soprattutto delle metodiche per le analisi degli zuccheri e anidride solforosa libera e totale nel vino.

A conclusione dell’incontro i partecipanti hanno potuto provare lo strumento CDR WineLab® usando i campioni di vino da loro portati.

Clicca e Scopri le caratteristiche tecniche del
sistema di analisi CDR WineLab® per le analisi del vino

Montalcinocamp: contenuto dei solfiti nel vino was last modified: settembre 14th, 2017 by CDR s.r.l.