I tannini sono polimeri fenolici relativamente voluminosi che derivano dalla reazione di polimerizzazione di monomeri fenolici. La loro reazione con le glicoproteine presenti nella saliva determina la sensazione sensoriale di astringenza. Essi sono presenti in tutte le parti solide dell’uva (bucce, semi e raspi), affluiscono nel mosto durante la fase di macerazione e si ritrovano

Continua a leggere

L’indice di HCl è un indicatore dello stato di polimerizzazione dei tannini e fornisce una indicazione su come questi evolvono nel tempo. L’evoluzione durante la microssigenazione dei tannini prevede un aumento del loro volume e tale indice tende quindi a diminuire durante questa fase mentre diminuisce più sensibilmente dopo il collaggio o durante l’invecchiamento. Il

Continua a leggere

Il metodo CDR per la determinazione del grado di polimerizzazione degli antociani ottimizza la metodica messa a punto da Parsec. I risultati di questa analisi insieme a quelli delle analisi di antociani totali, tannini e indice di HCl sono utilizzati dal software MoxEasy (Parsec)  per la determinazione della dose di ossigeno ottimale per la microssigenazione.

Continua a leggere
CDRWineLab Touch: il sistema di analisi del vino intuitivo completo maneggevole per la tua cantina

I mosti e i vini provenienti da uve colpite da muffa grigia possono contenere concentrazioni variabili di acido gluconico in base alla gravità dell’attacco. Infatti l’azione enzimatica della muffa sugli acini porta alla generazione di acido gluconico derivante dall’ossidazione del glucosio. Questa situazione conduce al deterioramento dello stato sanitario del mosto e alla possibile difficoltà

Continua a leggere

Il metodo analitico per la determinazione dei polifenoli totali, sviluppato per CDR WineLab®® – strumento di analisi del vino e del mosto – semplifica il metodo Folin Ciocalteu. Con CDR WineLab®® l’esecuzione del test è immediata, basta aggiungere il campione alla cuvetta contenente il reagente e avviare la lettura. Strumenti di Analisi del vino e del mosto CDR

Continua a leggere
CDRWineLab Touch: il sistema di analisi del vino intuitivo completo maneggevole per la tua cantina

L’analisi dell’acetaldeide in vino e mosto con CDR WineLab® si basa sull’ossidazione per via enzimatica ad acido acetico, in ambiente alcalino, dell’acetaldeide con la conseguente produzione di NADH. L’aumento dell’assorbanza, misurata a 366 nm in end-point, è direttamente proporzionale alla concentrazione di acetaldeide nel campione. Strumenti di Analisi del vino e del mosto CDR WineLab® Gli strumenti

Continua a leggere
CDRWineLab Touch: il sistema di analisi del vino intuitivo completo maneggevole per la tua cantina

I polifenoli costituiscono una classe di composti molto ampia i cui spettri elettronici presentano un massimo di assorbimento a 280nm. La lettura fotometrica a 280nm è proporzionale alla quantità dei polifenoli totali presenti nel vino. Con una semplice lettura fotometrica si può determinare un parametro di riferimento oggettivo relativo alla quantità di polifenoli del vino

Continua a leggere
CDRWineLab Touch: il sistema di analisi del vino intuitivo completo maneggevole per la tua cantina

Tra i polialcoli che si formano durante la fermentazione alcolica vi sono il mannitolo, il sorbitolo, il butilen glicol ed il glicerolo. Quest’ultimo è particolarmente interessante perché nel vino può essere presente con dei valori che variano tra 5-18 g/l ed inoltre viene prodotto in grandi quantità dalla muffa nobile durante la produzione dei vini

Continua a leggere
CDRWineLab Touch: il sistema di analisi del vino intuitivo completo maneggevole per la tua cantina

L’Azoto Prontamente Assimilabile (APA) è un parametro fondamentale per gestire al meglio la nutrizione dei lieviti e avere un corretto svolgimento della fermentazione alcolica. Esso è costituito da due contributi: l’azoto inorganico presente nel mosto come ione ammonio (NH4+) e l’azoto organico costituito dall’azoto a-amminico degli amminoacidi. È importante determinare l’APA in cantina dal momento che

Continua a leggere
CDRWineLab Touch: il sistema di analisi del vino intuitivo completo maneggevole per la tua cantina

 Con CDR WineLab® si determina il pH nel vino con un metodo colorimetrico i cui risultati sono correlati a quelli del metodo OIV basato su una misura di tipo elettrochimico. Il metodo WineLab Touch quindi, non impiegando alcuna sonda, non necessita di manutenzione né di calibrazioni. Strumenti di Analisi del vino e del mosto CDR WineLab® Gli

Continua a leggere