Studio comparativo tra i metodi di analisi CDR FoodLab® e i metodi di riferimento per le analisi di oli e grassi

Studio comparativo tra i metodi di analisi di oli e grassi CDR FoodLab e metodi di riferimento realizzati da Campden BRIIl laboratorio di riferimento internazionale Campden Bri ha eseguito uno studio comparativo per verificare se i metodi CDR FoodLab® sono conformi ai metodi di riferimento per l’analisi di alcuni importanti parametri che definiscono la qualità di oli e grassi.

Riportiamo un abstract del documento redatto da Campden Bri.

Le analisi e i campioni analizzati

Per stabilire la robustezza dei metodi di analisi sono stati analizzati dieci diversi campioni di grasso o olio in triplo utilizzando il sistema CDR FoodLab®.

I risultati sono stati confrontati con quelli ottenuti con i metodi di riferimento utilizzati abitualmente nei laboratori di Campden BRI.

Sono stati determinati sui campioni:

I campioni di grasso o olio utilizzati sono derivanti da prodotti disponibili in commercio, campioni conservati presso Campden BRI oppure forniti dal CDR.

I campioni sono stati selezionati per coprire un vasto range di risultati per tutti i parametri da determinare.

Le prove di ripetibilità sono state eseguite su un campione invecchiato di olio d’oliva.

Valore di p-anisidina

Le analisi della p-anisidina sono state fatte con il sistema CDR FoodLab® e il metodo Campden BRI (Campden BRI Method TES-AC-360).

I valori di p-anisidina ottenuti in triplo con il metodo CDR FoodLab® sono risultati ragionevolmente coerenti anche quando i valori erano relativamente bassi, come dimostrato dalle piccole deviazioni standard.

Confrontando i risultati con quelli del laboratorio Campden BRI si ottiene R2 = 0.9942, valore che indica che la correlazione tra i due metodi è molto buona.

Confronto del metodo di analisi dell'anisidina sui grassi: CDR FoodLab e metodo Campden BRI (Campden BRI Method TES-AC-360)

Numero di perossidi

Il numero di perossidi è stato determinato utilizzando il sistema CDR FoodLab® e il metodo di titolazione accreditato UKAS utilizzato da Campden BRI (Campden BRI Method TES-AC-360).

I risultati della determinazione del numero di Perossidi del sistema CDR FoodLab® hanno dimostrato una buona riproducibilità nelle prove in triplo.

Nel confronto con i dati del laboratorio Campden BRI il coefficiente di correlazione è risultato R2 = 0.9681, quindi la correlazione è risultata molto buona.

Analisi dei perossidi: comparazione strumento CDR FoodLab e il metodo di titolazione accreditato UKAS utilizzato da Campden BRI (metodo Campden BRI TES-AC-360)

Cotenuto di acidità

Le analisi della acidità negli oli e grassi sono state effettuata con il sistema CDR FoodLab® e il metodo di titolazione utilizzato da Campden BRI (Campden BRI Method TES-AC-211).

I risultati relativi alla determinazione dell’acidità in triplo ottenuti usando CDR FoodLab® hanno dimostrato una buona riproducibilità.

Nel confronto con le determinazione del laboratorio Campden BRI, l’indice di correlazione R2 è risultato 0.9834, valore che dimostra una correlazione molto buona tra i due metodi.

Analisi dell'acidità in oli e grassi: comparazione tra strumento CDR FoodLab e metodo di titolazione utilizzato da Campden BRI (Campden BRI Method TES-AC-211)

Ripetibilità

Per valutare la ripetibilità dello strumento, è stato testato dieci volte  un campione di olio d’oliva utilizzando i metodi CDR FoodLab® e i corrispondenti metodi di riferimento di Campden BRI.

I risultati delle prove di ripetibilità prodotti dal sistema CDR FoodLab® sono stati buoni per tutte e tre le analisi.

I dati suggeriscono che il sistema CDR FoodLab® ha una precisione leggermente inferiore rispetto ai metodi di riferimento per la determinazione di anisidina e dei perossidi, ma ben entro limiti accettabili per uno strumento di questo tipo.

Conclusioni

La valutazione della capacità del sistema CDR FoodLab® di analizzare il valore di anisidina, il numero di perossido e il contenuto di acidità ha mostrato che lo strumento ha dato risultati comparabili con quelli dei metodi di riferimento con coefficienti di correlazione molto elevati che suggeriscono una buona precisione dei risultati.

L’analisi di dieci repliche di un campione di olio d’oliva ha mostrato una buona precisione per tutte e tre le analisi.

Il sistema CDR FoodLab® è una unità autonoma che richiede solo un’alimentazione di rete, semplice da usare. Lo strumento non richiede manutenzione e non è necessaria alcuna attrezzatura aggiuntiva per analizzare i campioni.

Il sistema CDR FoodLab® è molto semplice da usare, basta una formazione minima. Fornisce risultati più rapidi dei metodi tradizionali metodi di laboratorio.

Scarica il report completo di Campden BRI.

Sacrica lo Studio completo di confronto tra i metodi di analisi CDR FoodLab e metodi di riferimento per il test di olio e grassi realozzato da Campden BRI

Studio comparativo tra metodi di CDR FoodLab® per analisi di oli e grassi e metodi di riferimento – Campden BRI was last modified: settembre 20th, 2017 by CDR s.r.l.