Studio sulla shelf life della ricotta con CDR FoodLab

Le analisi chimiche del latte per il controllo di qualità in tutta la filiera con CDR FoodLab

L’Istituto Sperimentale Lattiero Caseario di Lodi sotto la direzione dal Prof. Toppino, ha presentato al convegno CISET 2003 “Confronto tra metodologie analitiche per la determinazione di ammoniaca, n° di perossidi, cloruri ed acido lattico nello studio della shelf life della ricotta” una ricerca effettuata su campioni di ricotta nel corso della conservazione condotta a diverse temperature. Questo studio ha permesso di confrontare le metodiche analitiche ufficiali con quelle utilizzate dallo strumento di analisi CDR Foodlab®.

Le conclusioni dello studio: “Le metodiche utilizzate dallo strumento CDR FoodLab® della CDR S.r.l. si sono dimostrate ottimali in alcuni casi e molto positive e promettenti in altri, nella valutazione degli analiti marker del grado di degradazione della Ricotta e dei derivati lattiero-caseari in genere, consentendo in pratica un monitoraggio più frequente e meno costoso dei prodotti nel corso del periodo di conservazione e di distribuzione“.

perossidi-foodlab-filidf

Scarica Lo studio condotto dall’Istituto Sperimentale Lattiero Caseario di Lodi

Clicca e Scopri le Caratteristiche Tecniche del Sistema di Analisi CDR FoodLab®

« back

Invia la richiesta

Con i sistemi CDR fai le analisi in autonomia

Non ci vogliono né un tecnico né le attrezzature di un laboratorio specializzato per utilizzarlo: CDR Foodlab semplifica le procedure tradizionali di analisi, garantendo standard di accuratezza in linea con i metodi di riferimento.

Kit analitico

I sistemi di analisi CDR FoodLab impiegano reagenti forniti già infialati in provette monouso messi a punto dai laboratori CDR per la specifica applicazione che insieme alle procedure analitiche consentono di:

  • rendere la preparazione del campione assente o molto facile e veloce
  • rendere le metodiche analitiche molto rapide e semplici
  • eliminare la necessità di procedure di calibrazione

I reagenti sono confezionati in buste di alluminio contenenti 10 provette utili per eseguire 10 analisi.

Sono disponibili anche confezioni da 100 test composte da 10 confezioni da 10 provette.

Pochi passaggi bastano per avere già il risultato

Ti saranno sufficienti pochi passaggi per eseguire i test in modo autonomo e rapido. Il sistema comprende sia l’analizzatore a tecnologia fotometrica sia i reagenti pronti all’uso, sviluppati da CDR a bassa tossicità.

CDR Foodlab conviene anche perché non richiede l’uso di materiali costosi, azzera i costi di manutenzione, quelli di assistenza e di calibrazione.
Scopri come lavora