CDR WineLab®

Quali sono i metodi normalmente usati per l’analisi degli zuccheri del vino? Quali sono le loro problematiche principali? Quali sono le differenze tra questi metodi? un confronto tra metodo enzimatico, cromatografico e titolazione delle sostanza riducenti (metodo Fehling)

Uno dei principali processi che influenza la stabilità biologica e organolettica del vino è la fermentazione malolattica, detta anche fermentazione secondaria. Attraverso questo processo, il vino perde acidità, guadagna in morbidezza e viene caratterizzato da aromi più complessi e maturi. Ecco alcuni concetti importanti per capire e controllare la fermentazione malolattica

Alla Giornata del Vino, che si è tenuta a Lubiana lo scorso novembre, Simone Bellassai ha mostrato come il sistema CDR WineLab® semplifica e velocizza le analisi di vino e mosto al pubblico di enologi, produttori e tecnici

Il 19 Novembre a Lubiana, presso l’Istituto di Agraria Sloveno, Simone Bellassai, CDR WineLab® specialist, interverrà alla Giornata del Vino, illustrando, alla platea di enologi, produttori e tecnici, come il sistema CDR WineLab® può ottimizzare il loro lavoro, migliorando la qualità del vino.

Tags:  Vino  CDR WineLab®

Si è svolto a Panzano in Chianti un incontro su tecniche enologiche ed analisi del vino, a cura di Laffort Italia, CDR Srl e Vinifera Nieri. Ecco come si è svolto questo pomeriggio di informazione tecnica e quali sono stati i focus tematici affrontati dai relatori, Guido Parodi, Antonio Grazietti e Simone Bellassai, CDR WineLab® Specialist.

Tags:  Vino  CDR WineLab®

Sul sistema di analisi per vino e mosto di CDR sarà adesso possibile monitorare il parametro dell’acetaldeide. Il nuovo test permetterà alle cantine di monitorare i valori di acetaldeide durante il processo di vinificazione. E’ molto utile e significativo per il trattamento della microssigenazione. Leggi la presentazione di Simone Bellassai.

Invia la richiesta