Determinazione dell'Acido L-Malico nel Sidro

CDR CiderLab strumento di analisi del sidro per il controllo di qualità del processo produttivoAttraverso l’analisi dell’acido L-Malico e dell’acido L-Lattico è possibile controllare il corretto andamento della fermentazione malolattica.

Con WineLab Touch, strumento di analisi del vino, il metodo analitico per la determinazione dell’Acido L-Malico è più semplice del metodo OIV pur basandosi sugli stessi principi.

I reattivi impiegati nel metodo WineLab Touch sono 3 contro i 4 impiegati nel metodo OIV. Inoltre i ricercatori CDR hanno stabilizzato il coenzima NAD+ che rimane stabile in soluzione per oltre 12 mesi e quindi non deve essere ricostituito come accade negli altri kit enzimatici per la determinazione dell’acido L-Malico nel vino

Strumenti di Analisi del sidro CDR CiderLab

Gli strumenti sono forniti pre-calibrato e pronto all’uso.
I risultati sono espressi in accordo al metodo di riferimento.
In ogni caso è possibile standardizzare il sistema utilizzando campioni a titolo noto.
I Reagenti hanno durata 12 mesi.
Le metodiche sono semplici: non serve un laboratorio attrezzato o personale specializzato.

 

 CDR CiderLab Versione Touch per analisi del sidroCDR CiderLab TOUCHCDR CiderLab Versione Junior per analisi del sidroCDR CiderLab JUNIOR
AnalisiAcido Lattico
Acido Malico
Fermentazione malolattica
Zuccheri Fermentescibili
Acidità Totale
Acido Acetico
Analisi Intensità del colore e tonalità
Anidride Solforosa Libera
Anidride Solforosa Totale
Antociani
Azoto Prontamente Assimilabile (APA)
Catechine
Glicerolo
Indice polifenoli totali (IPT)
pH
Polifenoli Totali (Folin Ciocalteu)
Rame
Acetaldeide
Acido Gluconico 
 pannello di analisi configurabile
Analisi simultanee163
Possibilità di eseguire più analisi sullo stesso campionesi

 

Metodica

Analisi di tipo End Point.
Tempo di analisi: singolo test 8 minuti – 30 Test/Ora.
Sono possibili sessioni di analisi con più campioni fino ad un massimo di 16.
Possibilità di calibrazione allineando il test a valori di riferimento.

Curva di Calibrazione

La curva di calibrazione dello strumento CDR CiderLab, effettuata rispetto alla metodica di riferimento.

Correlazione con il metodo di riferimento dell'analisi dell'acido malico nel vino

Kit dei Reagenti

I reagenti sono confezionati in buste di alluminio contenenti 10 provette utili per eseguire 10 analisi. Questa è la minima confezione che consente un utilizzo dei sistemi CDR anche a coloro che hanno necessità di effettuare poche analisi, senza quindi sprecare reagenti. Sono disponibili anche confezioni da 100 test, comunque confezionati in 10 buste da 10 provette contenenti il reagente.

Codice *300340:10 test

Codice *300332 : 100 test (10 buste da 10 test)

I Reagenti hanno durata 18 mesi

Principio del Test

Ac. L-Malico + NAD+ Analisi-AcidoMalico ossalacetato + NADH + H+

L’acido L-Malico, in ambiente alcalino, viene ossidato per via enzimatica ad acido ossalacetico con la conseguente produzione di NADH. L’aumento dell’assorbanza, misurata a 366 nm in end-point, è direttamente proporzionale alla concentrazione di ac.L-malico nel campione.

Trattamento – Volume del Campione – Range di Misura

Utilizzare il vino tal quale.

AnalisiRange di misura
(g/L di acido malico)
Volume campioneRisoluzione
(g/L di acido malico)
Ripetibilità
Ac. Malico0,05 -5,0020 µL0,010,05 g/L

Reagenti sviluppati da CDR S.r.l. Sistema Qualità Certificata ISO 9001 ed. 2008

 

 

 

Clicca qui per maggiori informazioni su CDR CiderLab per analisi dell’Acido L-Malico: Affidabile, rapido e semplice da usare – risultati conformi ai metodi di riferimento

Acido L-Malico was last modified: dicembre 7th, 2016 by CDR s.r.l.