Determinazione del contenuto di Perossidasi nel Latte

CDR FoodLab per le analisi chimiche del latte e deiderivati per il controllo di qualità e il controllo di processoCon CDR FoodLab Touch è possibile determinare in 10 minuti con una lettura fotometrica la perossidasi nel latte senza preparazione del campione. Si possono valutare velocemente e facilmente anche Fosfatasi Alcalina (ALP) e e-Fruttosil lisina (Furosina) che completano il pannello di determinazioni per il controllo del trattamento termico del latte.

I metodi tradizionali per la determinazione della perossidasi sono spesso di tipo qualitativo (presente/assente) e danno informazioni solo sull’avvenuto trattamento termico. Il metodo FoodLab per l’analisi della perossidasi nel latte pastorizzato è quantitativo e quindi permette di valutare la qualità nutrizionale del latte: più alto è il valore della perossidasi meno il latte ha subito alterazioni dalle sue caratteristiche originarie.

Strumenti di analisi per perossidasi nel latte 

 CDR FoodLab Touch - le analisi chimiche sugli ovoprodottiCDR FOODLAB TOUCHCDR FoodLab Junior - le analisi chimiche sugli ovoprodottiCDR FOODLAB JUNIOR
AnalisiLattosio
Urea
Acido lattico
Fosfatasi alcalina
e-Fruttosil lisina (Furosina)
Ammoniaca
Cloruri
Perossidasi
Acqua Ossigenata
Acidità
Perossidi
Pannello di analisi configurabile
Analisi simultanee163
Possibilità di eseguire più analisi sullo stesso campionesi

 

 

 

Clicca qui per maggiori informazioni su CDR FoodLab per analisi del latte: Affidabile, rapido e semplice da usare – risultati conformi ai metodi di riferimento

Metodica

Analisi di tipo End Point
Tempo di analisi: 10 minuti
Sono possibili sessioni di analisi con più campioni fino ad un massimo di 16. Possibilità di calibrazione allineando il test a valori di riferimento

Principio del test

La persistenza dell’attività lattoperossidasica nel latte pastorizzato può venire adottata come indice di buona qualità del prodotto, in quanto solo ad un latte crudo di buona qualità microbiologica è possibile applicare un trattamento di pastorizzazione così blando da non inattivare questo enzima.

H2O2 + indicatore perossidasi indicatore ossidato (rosso)

La perossidasi nel latte, in presenza di un indicatore e di acqua ossigenata, catalizza la formazione di un colore rosso la cui intensità, misurata a 505 nm, è direttamente proporzionale alla concentrazione di perossidasi nel campione.

Prove Comparative

L’analisi quantitativa della perossidasi è un test innovativo ed quindi estremamente difficile trovare in commercio campioni da utilizzare come standard o metodiche ufficiali di riferimento. Sono stati quindi analizzati nei laboratori CDR con il metodo FoodLab campioni di latte di differenti aziende di produzione e i valori ottenuti sono stati confrontati con quelli riscontrati nella scheda tecnica del metodo rifletto metrico dello strumento Reflectoquant®. I valori sono ben confrontabili.

Kit Reagenti

I reagenti sono confezionati in buste di alluminio contenenti 10 provette utili per eseguire 10 analisi. Questa è la minima confezione che consente un utilizzo dei sistemi CDR anche a coloro che hanno necessità di effettuare poche analisi, senza quindi sprecare reagenti. Sono disponibili anche confezioni da 100 test, comunque confezionati in 10 buste da 10 provette contenenti il reagente.

Codice *300528: 10 test.

Codice *300525: 100 test (10 buste da 10 test)

Trattamento – Volume del Campione – Range di Misura

Campione
Utilizzare Latte tal quale.

Range di misura
U/L
Volume campioneRisoluzione
U/L
Ripetibilità
100 – 80005 µL10,1%

Reagenti sviluppati da CDR S.r.l Qualità certificata ISO 9001 ed. 2008

 

 

 

Clicca qui per maggiori informazioni su CDR FoodLab per analisi di Perossidasi nel Latte: Affidabile, rapido e semplice da usare – risultati conformi ai metodi di riferimento

Perossidasi was last modified: luglio 5th, 2016 by CDR s.r.l.