Metodo CDR FoodLab: relazione AIA sull'analisi dell'Urea nel latte

Le analisi chimiche del latte per il controllo di qualità in tutta la filiera con CDR FoodLab

Il Laboratorio Standard Latte dell’Associazione Italiana Allevatori ha eseguito, da luglio a ottobre 2001, 2500 prove per verificare il funzionamento dello strumento di analisi CDR FoodLab.

Le prove funzionali hanno riguardato l’analisi per la determinazione dell’Urea su latte vaccino, bufalino e di pecora.

Questi test convalidano il metodo di analisi (metodo CDR FoodLab) di tutti i sistemi di analisi della Linea CDR FoodLab, comprese le nuove versioni dei sistemi: CDR BeerLab e Junior, CDR WineLab®, CDR FoodLab Touch e CDR FoodLab per oli e grassi: CDRFoodLab è la versione precedente di FoodLab Touch.

Le prove effettuate sono:

  • determinazione della velocità di analisi
  • controllo della temperatura di ogni pozzetto
  • prove di ripetibilità
  • taratura dello strumento
  • controllo della linearità dello strumento
  • prove di sensibilità e recupero
  • controllo della variazione dei lotti
  • prove di controllo per l’interferenza del grasso
  • prove di diluzione

linearita-urea-bufala

Alcune Conclusioni

  • Il sistema CDR FoodLab permette la determinazione della concentrazione di urea senza trattamento preventivo del campione.
  • La termostatazione dei 15 pozzetti (37°C ± 0,4°C) è risultata omogenea e le differenze registrate rientrano ampiamente nella tolleranza dichiarata.
  • Non è stata riscontrata l’influenza della manualità dell’operatore.
  • La ripetibilità è complessivamente buona.

Scarica “Relazione test funzionali dell’analisi Urea nel Latte con CDR FoodLab

 

Clicca e Scopri le Caratteristiche Tecniche del Sistema di Analisi CDR FoodLab

Metodo FoodLab: relazione AIA sull’analisi dell’Urea nel latte was last modified: novembre 18th, 2016 by CDR s.r.l.